Category Archives: Media

Cos’è negapedia?

Anche se esiste da un paio d’anni non conoscevo questo sito e non sarei stato in grado di rispondere alla domanda “Che cos’è Negapedia?“. E’ un sito che scoperto soltanto oggi (boooo!!!), ma l’ho trovato piuttosto interessante. Negapedia è di uno strumento per cercare di capire le passioni e le controversie della società analizzando le pagine di Wikipedia.

Come funziona Negapedia

🔹 Forse non tutti sanno (o non ci hanno mai pensato), che ogni pagina di Wikipedia è il risultato di una elaborazione continua che vede aggiunte, correzioni, rettifiche, controversie, votazioni, tranelli ecc. ecc. Contributi, spesso contrapposti, positivi e negativi, di persone che che aggiungono o cancellano informazioni.

Massimo Marchiori capoprogetto di Negapedia

🔹 Nella pagina Wikipedia queste lotte non sono evidenti, ma è possibile analizzare la storia della “vivacità” di ogni singola pagina. Ed è quello che fa Negapedia, un progetto condotto da Massimo Marchiori (ricordate Volunia).

🔹 Negapedia analizza attraverso due valori (conflitto e polemica) l’evoluzione di ogni singola pagina di Wikipedia, partendo dall’assunto che in un luogo in cui si lotta per definire cambiare l’informazione possa essere un buono specchio della società.

Cosa produce Negapedia

Questa analisi genera anche classifiche suddivise per 11 macrocategorie, premi e analisi degli interessi di chi mantiene queste pagine. C’è anche una funzione di ricerca che permette di esplorare ogni singola pagina.

Buona esplorazione

▶️ HOME PAGE di Negapedia http://it.negapedia.org/

Esempi di ricerca su Negapedia

▶️ Questa ad esempio la pagina della PANDEMIA di Covid
(Altissimo conflitto, poca polemica. 2° posto nell’anno)

▶️ E questa alla voce VACCINO
(Poco conflitto, tantissima polemica)

Una sorprendente versione di “Sehnsucht nach dem Frühling”

Questa mattina mi sono casualmente imbattuto in questa soprendente versione di “Sehnsucht nach dem Frühling” cantata da Anna-Maria Hefele una bravissima “overtone singer”, una cantante in grado di emettere due note allo stesso tempo (questo il suo canale youtube).

E’ un celebre Lied musicato da Mozart che parla di un bambino che vuole la primavera per poter giocare all’aperto e mi sembrava bello riproporlo in questo inizio di fase 2.

Continue reading Una sorprendente versione di “Sehnsucht nach dem Frühling”

Arleta e la tenerezza

Qualche sera fa ho visto il film “La Tenerezza” di Gianni Amelio. (no, non c’entra il CoronaVirus, l’ho visto prima dell’isolamento forzato)

Molto bello, ma la storia è tremenda. È stato come prenere un pugno nello stomaco. Ad attenuare un po’ l’urto – o forse invece a rendere ancora più dolorosa la visione del film – questa canzone della cantautrice greca Arleta, scomparsa proprio lo stesso anno in cui è uscito il film.

Continue reading Arleta e la tenerezza

Facebook censura in Italia, Twitter censura a Cuba

Sempre più iintenso il dibattito sulla censura in Internet e nei social network. Dopo la chiusura delle pagine e degli account Facebook fascisti e razzisti è la volta di Twitter censura a Cuba le pagine di media e giornalisti.

Nei giorni scorsi Facebook ha bloccato gli account di CasaPound e Forza Nuova, nonché quelli di parecchi loro dirigenti e attivisti. Ovviamente la cosa è stata apprezzata da tutti gli antifascisti. L’Italia è un paese nato dalla Resistenza e ha nell’antifascismo un suo valore fondativo. I fascisti, come tutti i criminali, devono stare in galera.

Continue reading Facebook censura in Italia, Twitter censura a Cuba

Parlateci di Bibbiano. Perchè?

Com’è noto gli strateghi della comunicazione della Lega e di Salvini monitorizzano il “sentiment” nei confronti del partito e del loro leader.  Sono anche in grado di orientare la comunicazione, nei social network e nei giornali o nelle TV che controllano, su temi che possano sviare l’attenzione da argomenti non graditi. Meglio ancora se allo stesso tempo i temi distraenti riescono anche a denigrare l’avversario politico. Il caso di Bibbiano è un caso emblematico.

Usando Google Trends – è una cosa semplice alla portata di tutti – potete fare un’analisi delle ricerche effettuate negli ultimi 15 giorni e leggere questo racconto per parole chiave. Continue reading Parlateci di Bibbiano. Perchè?