Category Archives: Varie

La legge elettorale è ancora incostituzionale

Come ben ricorda Felice Besostri, l’avvocato famoso per aver già fatto dichiarare incostituzionale il Porcellum, anche la legge elettorale attuale ha diversi elementi di incostituzionalità

Continue reading La legge elettorale è ancora incostituzionale

Signore e Signori – papa, contadin e salvini

Questo post non ha molto senso. Ha solo due obiettivi.

  1. Prendere per il culo Salvini
  2. Testare un vecchio principio SEO

signoresignori-locandinaUn amico ha scritto un commento su Facebook in cui citava il celebre film “Signore e Signori” di Pietro Germi.

Come diceva il buon Cristofoletto in Signore e Signori, “el capise de più el Papa e’l contadín che ‘l Papa solo”.

Gli ho risposto dicendo

Ci sono persone però che sono dei veri buchi neri dell’ignoranza. Persone che se ti passano accanto ti riducono la capacità di ragionare, ti diminuiscono le conoscenze che hai acquisito in anni di studio e diventi un po’ più ignorante anche tu.
Per esempio Salvini. Sono convinto che parlando di Salvini, Cristofoletto direbbe: “el capise de più al contadin da solo, che ‘l contadin co’ Salvini”

Poi, avrei voluto rivedere la scena e ho fatto una ricerca su Google, con una query un po’ specifica, con le virgolette e tutto:

 “signore e signori” “contadin” “papa” “cristofoletto” 

Risultato? Non c’è neanche una pagina. O meglio, non c’era, perché adesso c’è questa che state leggendo.

Se volete, il film su youtube c’è tutto intero, ma non si può incorporare. Perciò cliccate qui.

 

 

Charlie Hebdo, il problema non è la religione: è la politica – Stefano Feltri, il Fatto Quotidiano

 

Io continuo a sostenere che discutere se l’Islam sia una religione pacifica, violenta, intollerante, di sottomessi e di potenziali terroristi, sia assurdo. La religione non è la chiave per spiegare il massacro di Charlie Hebdo e tutto il terrore che è seguito.

Source: www.ilfattoquotidiano.it

La religione non è l’unica chiave di lettura, forse non è neppure la chiave di lettura più importante. Ma affermare che non sia un problema mi sembra quanto meno esagerato. La religione (non l’Islam, la religione tout court) è un problema perché propone un sistema di ragionare che è assolutista e, allo stesso tempo, è anche irrazionale e scollegato dai dati oggettivi. L’unione di queste due componenti, l’irrazionalità e l’assolutismo, porta con se una carica emotiva che aiuta a trovare la forza per conseguire gli obiettivi degli insegnamenti religiosi.

Continue reading Charlie Hebdo, il problema non è la religione: è la politica – Stefano Feltri, il Fatto Quotidiano

Salman Rushdie condemns attack on Charlie Hebdo

Rushdie condemns shocking assault on press freedom and free speech.

Source: www.englishpen.org

La religione, una forma medioevale di irrazionalità, se si combina con le armi moderne diventa una minaccia reale alla nostra libertà. Il totalitarismo religioso ha provocato una mutazione profonda nel cuore dell’islam e ora ne vediamo le tragiche conseguenze a Parigi. Io sto con Charlie Hebdo, come dobbiamo fare tutti, per difendere l’arte della satira che è sempre stata una forza per la libertà e contro la tirannia, la disonestà e la stupidità. Le religioni, come qualsiasi altra idea, hanno bisogno di critiche, di satira e sì, della nostra mancanza di rispetto.

See on Scoop.itSocietà e Politica

Il vaccino che causa l’autismo: la sentenza è basata su una perizia piena di errori madornali.

Credo possa diventare noioso leggere un ulteriore articolo sull’importanza dei vaccini, sulla non scientificità del presunto nesso tra le vaccinazioni e l’autismo, su quanto sia dannosa la decennale campagna portata avanti da interessati gruppi antivaccino ma visto che puntualmente si torna a parlare dell’argomento, potrebbe valere la pena esaminare i motivi che inducono un giudice […]

Source: digrazia-lescienze.blogautore.espresso.repubblica.it

Salvo Di Grazia, autore di "Salute e Bugie", spiega che i giudici non decidono basandosi sul nulla, ma in seguito a perizie. Esamina quindi la sentenza focalizzandosi sui richiami alla perizia e giunge alla conclusione – basata sulla logica – che la perizia è semplicemente sbagliata. 

Di Grazia ribadisce che non crede nell’"incapacità" dei giudici, ma ritiene che sia necessario cambiare il sistema dei periti e conclude dicendo: "A me questa perizia e quindi la conseguente decisione del giudice, sembra completamente irrilevante dal punto di vista scientifico, ricca di errori, conclusioni personali non corroborate da dati, fallacie oggettive, metodi superficiali. Per dirla chiaramente, a me sembra che sia un insieme di errori madornali, non degni di un percorso scientificamente onesto e corretto e che, naturalmente e come è accaduto, possono portare a gravi decisioni dannose per la collettività (economicamente e dal punto di vista sanitario). "

 

 

See on Scoop.itNotizie Farlocche