Tag Archives: rifondazione

Non pensare alle alleanze
a sinistra – Ohmmm

Bisogna non pensare alle alleanze

Non bisogna pensare alle alleanzeOrmai è un mantra e tutti a ripeterlo a come monaci tibetani in meditazione, vuotando la testa da ogni altro pensiero.

Corollario. Bisogna partire dal basso, quindi noi che siamo forti e abbiamo capito tutto, non abbiamo bisogno degli altri. Ci mettiamo d’impegno e fra cinque anni le folle cadranno ai nostri piedi e prenderemo un sacco di voti. Continue reading Non pensare alle alleanze
a sinistra – Ohmmm

Il PD è un partito velenoso?

partito-democratico-logo-al-veleno

Chi si avvicina al PD muore

E’ una constatazione, non un augurio. Chi si allea col PD muore. Prima Rifondazione, i Comunisti Italiani, l’Italia del Valori, Mastella; SEL è stata scaricata alla prima occasione e si sta salvando per i rotto della cuffia con l’antidoto Tsipras. Monti dopo la prima alleanza ha provato a correre da solo e ha preso pochissimi voti. Adesso con la seconda alleanza è definitivamente scomparso. Alfano, anche unendosi all’UDC, è al limite della sopravvivenza. Berlusconi dopo essersi alleato con il PD è finito in galera e il suo partito si salva solo perché si è sganciato dal PD (lasciando che le dosi letali del velenoso PD colpissero solo Monti e Alfano).

Si troverà ancora qualcuno che vuole provare ad allearsi con il PD?

 

Un bel lunedì di speranza per la sinistra italiana

Proprio ieri sera mi sono un po’ sfogato con Beat dell’incredibile situazione italiana. Ero (e forse lo sono tutt’ora) molto sfiduciato dalla sinistra italiana. Anche lui, da osservatore neutrale, è sbalordito di come la destra stia spadroneggiando nel Bel Paese e di come non ci sia nessuno che sta facendo una vera opposizione. “Come mai”, chiedeva, “il partito democratico non porta la gente in piazza contro il lodo Alfano?”. “Come mai”, aggiungeva, “Napolitano ha firmato il lodo”….

Gli ho detto che il Partito Democratico, ha perduto ogni caratteristica di diversità dalla destra, che è solo capace di inseguire la destra sul suo stesso terreno, che per il PD, il vero nemico, non è la destra, ma la sinistra. La campagna elettorale di Veltroni è stata organizzata per disintegrare la sinistra vera. Obiettivo raggiunto tra l’altro. Veltroni, ha pure dato notizie false per convincere la gente a votarlo con il discorso del voto utile. “I sondaggi dicono che siamo molto vicini alla vittoria, non disperdete il voto utile votando la sinistra, votate noi…”. Sondaggi inesistenti, come s’è visto dai risultati…

Ero deluso anche dall’incapacita’ della sinistra (quella vera, quella rimasta fuori dal parlamento, ovviamente) di reagire. Gli spiegavo come, a mio avviso, le giunte PD-PRC avrebbero dovuto cadere tutte il giorno successivo alle elezioni e rimanere a terra fin quando il PD non avesse cambiato strategia, ricominciando fare una vera opposizione alla destra, una politica progressista e pacifista, un vero cambio dei vertici… Ma non vedevo nulla di tutto ciò. Sono andato a nanna un po’ depresso.

Oggi, invece, leggo che al congresso di Rifondazione ha vinto la mozione di Ferrero (probabilmente il miglior ministro del governo Prodi).  I “dialoganti” sono stati messi in minoranza e adesso le giunte con il PD rischiano grosso.

Beh, decisamente un bel lunedi’ di speranza per la sinistra italiana.