Tag Archives: elezioni regionali

CAMPAGNA ELETTORALE FINITA. rINGRAZIAMENTI

Si è appena conclusa la campagna elettorale per le elezioni regionali del 2020 e voglio scrivere qualche riga per ringraziare tutte le persone che in questo periodo ho avuto a fianco.

Innanzitutto Stefano Lugli, il nostro candidato presidente, una persona splendida che si è impegnata al massimo e che, anche sotto pressione, non ha mai perso la lucidità, la calma, l’energia e la capacità di motivare e incoraggiare chi gli stava vicino.

Ringrazio i candidati e le candidate del collegio di Modena, che ho avuto l’opportunità di conoscere meglio di apprezzare; oltre allo stesso Lugli c’erano Claudia Bellucci, Alba Bassoli, Elena Govoni, Teresa Grasso e Mario Ori

I candidati e le candidate della nostra lista, una cinquantina di persone da tutta la regione che si sono messe a disposizione per realizzare un progetto estremamente impegnativo.

Tutti i compagni e le compagne di partito, militanti e simpatizzanti, che hanno profuso un impegno al di là delle normali possibiltà umane per una campagna davvero difficile.

Ringrazio i nostri sostenitori che hanno organizzato incontri, serate, gli eventi per aiutarci a diffondere la nostra proposta.

Voglio ringraziare anche tutte le persone che con il loro lavoro e la loro professionalità hanno dato un importante contributo per aiutarci a fare il meglio possibile.

Non possono mancare i ringraziamenti a familiari, parenti e amici e colleghi di lavoro che mi hanno sopportato in questo periodo in cui sono stato sicuramente “più strano del solito”.

Ringrazio tutti coloro che hanno avuto una parola o un gesto di incoraggiamento, un suggerimento o una pacca sulla spalla, a volte anche qualche allegro sfottò, o che mi hanno sostenuto, a volte a distanza.

Ringrazio tutte le persone che mi hanno dato il loro voto. E’ un atto importante, di fiducia concessa, di stima riconosciuta, di affetto e di amicizia. Che purtroppo non ha avuto il risultato che avremmo desiderato.

È stata comunque una gran bella esperienza. L’esito non è stato quello sperato ma sono ugualmente contento, perchè ci sono passi che devono essere fatti se vogliamo dare il nostro piccolo contributo e tentare di migliorare ‘il mondo. Adesso un po’ di riposo, ma non troppo. Bisogna cominciare a pensare subito come proseguire, perchè da domattina il cammino ricomincia.

in umbria il pd non è più un riferimento per la sinistra

Sul Corriere della Sera del 29 ottobre, commentando le elezioni regionali in Umbria del 2019, Nando Pagnoncelli sostiene:

L’Umbria era una regione rossa come l’Emilia Romagna, la Toscana e le Marche e oggi è diventata tutta verde, cioè leghista. Il crollo non è tanto di voti quanto di potere: “Se, sia pure un po’ arbitrariamente, sommiamo le forze che allora potevano essere attribuite all’area della sinistra (Pci, Psi, Psiup, Psdi) troviamo a loro favore il 60% e oltre dei voti validi. Dopo la scomparsa di queste forze il centrosinistra e la sinistra (Pds, Rifondazione, Ulivo, Pd) ottengono insieme tra il 58 e il 63% dei voti validi nelle elezioni che vanno dal 1995 al 2010”.

Il declino della sinistra in Umbria
Il declino della sinistra in Umbria

L’analisi di Nando Pagnoncelli sul voto in Umbria è impietosa, ma impossibile non vedere il nesso causa-effetto: nel 2007 nasce il PD e nell’arco di una decina d’anni l’area “di sinistra” viene privata di qualunque significato. Adesione totale al neoliberismo, nessun valore ascrivibile all’area di sinistra, nessuna ideologia, neppure uno stabile senso di appartenenza. Solo un partito, il PD, che dedica le sue energie per egemonizzare l’area progressista eliminando i suoi alleati e per modificare la Costituzione in modo di poter accentrare tutti i poteri. E il risultato è quello che abbiamo visto in Umbria: l’inesistenza della sinistra, una debacle senza precedenti del PD e i pieni poteri assegnati alle destre.

Diventa perciò fondamentale sostiture il PD e creare un nuovo riferimento per la sinistra, una forza politica che proponga un’altra visione della società realmente alternativa alle destre