Bretella Campogalliano-Sassuolo: una sfida che dobbiamo affrontare insieme

È di oggi la notizia che il  Ministero delle Infrastrutture ha sbloccato la bretella Campogalliano-Sassuolo. Il Ministro Toninelli e il sottosegretario formiginese Dell’Orco hanno dato il loro ok alla Bretella Campogalliano-Sassuolo. Perciò l’opera “verrà portata avanti”, con i cantieri che potranno aprire, come più volte affermato dalla Regione Emilia Romagna, entro l’estate.

Meno di una settimana fa Giancarlo Muzzarelli, il sindaco di Modena in carica autoricandidatosi alle prossime comunali, durante la grande manifestazione Friday For Future lanciava lo slogan

 “LA TUTELA DELL’AMBIENTE È UNA SFIDA CHE DOBBIAMO AFFRONTARE INSIEME

Continue reading Bretella Campogalliano-Sassuolo: una sfida che dobbiamo affrontare insieme

Riformiamo la scuola (con Umberto Galimberti)

Ho avuto modo di vedere – a distanza di oltre un anno – una bella intervista a Umberto Galimberti sull’argomento scuola.  Molte le proposte dell’illustre filosfo che condivido totalmente e che in diverse situazioni mi è capitato di esternare. Certo, ammetto che se lo dice Galimberti, ognuna di queste proposte ha una consistenza diversa…

Riporto alcuni punti di partenza per me essenziali per una qualsiasi riforma scolastica e vi invito a leggere l’intervista o a guardare il video. Continue reading Riformiamo la scuola (con Umberto Galimberti)

Jacinda Ardern si presenta col velo per portare la solidarietà delle istituzioni neozelandesi

Basta con la sottomissione!

Qualche giorno fa in Nuova Zelanda a Christchurch (un nome che è tutto un programma) un commando di quattro persone ha dato l’assalto a due moschee, uccidendo una cinquantina di persone e ferendone altrettante.  Il fatto che le stragi siano state compiute in due moschee rende evidente la matrice religiosa di questo attentato, ma guai a dirlo. E infatti tutti i media parlano di “suprematisti bianchi”, magari anche diffondendo bufale come il fatto che uno degli attentatori avrebbe fatto un ipotetico gesto dei suprematisti bianchi, ma omettendo di menzionare il fatto che l’odio nei confronti delle fedi diverse da quella cristiana è un tratto distitintivo di questi pericolosi integralisti.

Ma non è di questo che volevo parlare.

Ovviamente sono arrivati attestati di solidarietà da tutto il mondo e da tutte le componenti della società. La premier neozelandese Jacinda Ardern ha tenuto un discorso alla comunità islamica per portare la solidarietà delle istituzioni alle vittime di questo attentato. Senza entrare nel merito del discorso quello che mi ha lasciato perplesso è il fatto che la signora Ardern si sia presentata con il capo velato. Continue reading Jacinda Ardern si presenta col velo per portare la solidarietà delle istituzioni neozelandesi

La macchina del tempo in un CD – Grecia anno 2000

Un paio di giorni fa si è diffusa la notizia che un team di scienziati russi, utilizzando un computer quantistico, sarebbe riuscito a invertire la freccia del tempo.

Cosa voglia dire non l’ho mica capito bene, ma pare che questa inversione sia durata una frazione di secondo e, mettono in guardia gli scienziati, non si può certo parlare di macchina del tempo.

Ebbene, questa mattina sono riuscito a fare una cosa simile, con un esperimento che potete replicare facilmente a casa vostra. Ho ravanato negli scaffali della mia libreria e ho trovato un CD comprato in Grecia, quando abbiamo fatto il nostro primo viaggio con un camper vero.

E zakkete! Senza computer costosi, è bastato riascoltarlo per ritrovarmi a viaggiare a ritroso nel tempo per ben 19 anni, quando abbiamo passato un paio (o forse erano tre?) di settimane intensissime in Grecia girando per un paese profumatissimo, con un mare splendido e siti archeologici da urlo. Mi è sembrato di risentire la voce mia figlia, all’epoca era appassionata di mitologia greca, che ogni sera ci raccontava le storie degli dei litigiosi. Ho risentito il sapore del polpo mangiato nei ristorantini in riva al mare, mi sono rivisto mentre con la torcia elettica ci infilavamo nei cunicoli di Micene , o mentre correvamo negli stadi di Olimpia e Delfi o declamavamo poesie nei gli antichi teatri.

Insomma se avete voglia e tempo e soprattutto se non possedete un computer quantistico, ravanate un po’ anche voi tra gli scaffali, sono sicuro che salterà fuori qualcosa di magico. Chiunque può viaggiare nel tempo.


La musica

Il CD che mi ha fatto viaggiare nel tempo è Θεσσαλονίκη – Γιάννενα Με Δυο Παπούτσια Πάνινα di Γιώργος Νταλάρας  (Thessaloniki – Yannena with Two Canvas Shoes di Giorgos Dalaras) e la canzone che apre il CD è Σου άξιζε μια καλυτερη αγκαλιά  (Sou Aksize Mia Kalyteri Agalia ) per la quale ho trovato questo traduzione

Ti meritavi un abbraccio migliore

Non mi interessa con chi ascolti questa canzone stasera
Non mi interessa con chi ascolti questa canzone stasera
Ti meritavi un abbraccio migliore
Ti meritavi un abbraccio migliore
Non mi interessa con chi ascolti questa canzone stasera

Scrivimi solo una lettera
che non leggerò mai
Intorno a noi, il fuoco infuria

Scrivimi solo una parola o due
A proposito di persone e luoghi
Che non vedremo mai insieme

Nessuno mi ascolta stasera, e niente mi aiuta
La mia chitarra è arrabbiata con me stasera, e non sta parlando con me

Cammino su vetri rotti
Cammino su vetri rotti
Non mi interessa con chi ascolti questa canzone stasera

Scrivimi solo una lettera
Che non leggerò mai
Tutto intorno a noi, il fuoco infuria
Basta scrivermi una parola o due
A proposito di persone e luoghi
Che non vedremo mai insieme

Immagini

Poche foto di quella vacanza (non so perché ma non avevo molta voglia di fare foto) ma qualcuna l’ho trovata.