Category Archives: Vacanze e Viaggi

Prenotare i voli aerei

momondo

Un suggerimento per chiunque voglia prenotare un volo aereo. A meno che non dobbiate accumulare punti come “frequent flyer” dovreste sempre cercare l’occasione più conveniente. Certo che interrogare decine o centinaia di siti di compagniee aeree è piuttosto essere noioso e inefficiente. Per questo motivo si stanno affermando i metamotori di ricerca voli. Vi volevo segnalare www.momondo.com (il link va ad una recensione) perchè è uno dei più interessanti che mi sia capitato di vedere. Non male, come ricchezza d’offerta e specialmente se conoscete lo spagnolo (non si sa perchè ma ogni tanto il sito comincia a “parlare spagnolo”).

Fantastica vacanza alle Maldive

Leggo su Repubblica on line la storia di una donna che è stata violentata alle Maldive, durante una vacanza. Ecco alcuni stralci dell’articolo.

Per una giovane architetta bolognese in vacanza in barca alle Maldive con un gruppo di dieci subacquei il sogno pagato 1300 euro con un biglietto last minute si è trasformato in un inferno. Violentata da un marinaio dell’equipaggio, trattata come una che “ha avuto un brutto sogno”, guardata con “indifferenza dalla polizia di Malé tanto lì la violenza contro le donne non è neppure considerato un reato”.

e poco più avanti,

Elena, nome, città e mestiere di fantasia per proteggere chi ha già subito troppo, parla con tono pacato ma la rabbia è profonda […]

Nome, città e mestiere di fantasia. Penso di aver avuto le traveggole. Ma che senso ha inventarsi un nome, fare un riferimento ad un lavoro immaginario e collocare la residenza di questa persona in una città qualsiasi? Cambia qualcosa se la protagonista del triste episodio fa l’architetta o la commessa della Coop? E perchè proprio Bologna? Aggiunge qualcosa alla mia conoscenza dei fatti?

A me vien solo da pensare che tutto il resto dell’articolo sia inventato: la vacanza non era alle Maldive, che il prezzo del biglietto non era di 1300 euro, la protagonista del triste episodio non fa immersioni subaquee, la violenza non è stata commessa da un marinaio…

Qualcuno più esperto di me, mi spiega il senso di una boiata del genere?

Il pezzo è firmato da Caterina Pasolini., ma comincio a pensare che sia un nome inventato, per proteggere l’identità una persona che, per collaborare su un giornale prestigioso, sia stata costretta a scrivere questa robaccia.

Neve e ancora neve

Questo fine settimana avevamo deciso di andare a Belluno. Per arrivare al casello modena sud (8 km) ci abbiamo messo 40 minuti. Ho dato un’occhiata all’autostrada e, dopo un breve consulto di famiglia, abbiamo rinunciato. Ormai che eravamo in auto, abbiamo pensato di andare a Castelnuovo a trovare cognati e nipote. Ci sono voluti 40 minuti incontrando nell’oridine:

1. Strada bloccata da gente che montava inutili catene.

2. Breve percorso dietro uno spazzaneve che abbiamo abbandonato quando e’ andato in testacoda sfondando il muretto di cinta di una casa.

3. Buonsamaritanaggio di una filippina con bloccava un’incrocio con le gomme cosi’ liscie che sembravano unte.

Dimenticavo, andando verso l’autostrada c’era una macchina verticale in un fosso. Mi sono fermato per vedere se avevano bisogno di aiuto. C’erano due o tre imbranati con il telefoninio. Ho chiesto “Come stanno quelli della macchina?” – Risposta: “Boh, non riusciamo ad aprire le portiere”. Allora ho aperto il portellone posteriore (ci voleva un genio!) e ho chiesto alle due signore che c’erano dentro, appese per le cinture, come andava. “Non ci siamo fatte nulla, ma mia madre e’ appena uscita dall’ospedale e non credo possa rimanere molto in quella posizione”. Una volta rassicurati sulle condizioni di salute delle due e sull’arrivo dei soccorsi veri, ce ne siamo andati. Comunque se non avete le gomme adatte, e se non sapete guidare con la neve, statevene a case! E aggiuno: anche se avete le gomme buone o le catene, ma la vostra auto e’ una BMW, state a casa lo stesso. Cazzo! Le BMW e la loro trazione posteriore di merda. Quanto le ho odiate ieri. Ogni volta che c’era un intralcio, ci si poteva scommettere che era causato da una BMW. O da una Mercedes. Vala’, fate ben gli sboroni con le vostre auto costose. La vendetta del buco nell’ozono vi colpira’ quando meno ve l’aspettate!

Rientro

Siamo rientrati dalla vacanza ciclistica perfino con qualche giorno di anticipo. E’ andata benissimo. Il tempo e’ stato bello e abbiamo pedalato volentieri. Siamo arrivati a Vienna e ci siamo fermati qualche giorno. Ormai le ferie le avevamo prese… però la prima parte del viaggio, quella in bicicletta, è stata così appagante che ogni giorno in più è sembrato quasi superfluo. Non capita spesso. Anzi a me di solito capita di rientrare dalle vacanze con la sensazione che manchi qualcosa.

Stiamo per partire…

Stiamo per partire per le vacanze. Ancora un paio di giorni e saremo pronti. Quest’anno vacanze in bici sulla ciclabile del Danubio, tra Passau e Vienna. Sto cominciando ad essere ansioso. Si divertiranno i bimbi? Non sarà troppo impegnativo per loro? Abbiamo preso tutto, ma tutto tutto tutto? Non è che abbiamo portato troppa roba? E se piove? E se si rompe qualcosa? Non e’ che senza prenotare non troviamo da dormire? Argh…