Category Archives: Vacanze e Viaggi

Nuova York

Siamo veramente in viaggio. Ieri primo giorno a New York, con esplorazione della parte merdidionale dell’isola di Manhattan. Siamo andati anche al 4 piano e mezzo del palazzo di giustizia. Non c’era nulla, solo uffici di avvocati, ma il 4 piano e’ mezzo, l’avevo visto solo in un film: “Essere John Malkovich”.

Ci sono 105 gradi Farenheit, cioe’ circa 40 gradi. Nei negozi di alimentari compriamo tanichette da un gallone, circa 3,78 litri. Ne abbiamo prese due, piu’ altre bevande in giro.

Nel pomeriggio tardi ci siamo trovati con Pier Pini. E’ divertente girare per una citta’ sconosciuta con un amico che la conosce.

In serata Pier ci ha portato per cena al “Jeckyll and Hyde“, un luogo veramente spettrale. Sembra di entrare in un castello degli orrori del Luna Park, ma si mangia. C’era anche un animatore, che scherzava con noi. I bagni erano nascosti in una libreria e bisognava cercare il punto dove spingere. Molto divertente.

Le vacanze di quest’anno: Stati Uniti

Quest’anno faremo una supervacanza negli Stati Uniti. Partenza il 9 giugno e rientro il 4 luglio.

Lo schema del viaggio sarà più o meno questo (sulla base di quanto già prenotato)

  • 9 giugno: partenza per New York
    Arrivo previsto ore 22.30 circa a Newark
    Poi 4 notti a NewYork (3 giorni di visita, in pratica) e quindi
  • 13 giugno: volo interno da New York a San Francisco
    Noleggio auto e percorso a zig-zag nei seguenti stati:
    – California
    – Nevada
    – Utah
    – Colorado
    – Arizona
    – New Mexico
    fino a raggiungere Phoenix (AZ)
  • 2 luglio volo da Phoenix a New York
  • 3 luglio volo da New York a Milano Malpensa (arrivo previsto il 4 luglio alle 8 di mattina)

Insomma un bel giretto. Non credo che scriverò un vero e proprio blog di viaggio, ma magari, di tanto in tanto, se mi capita un internet cafè a tiro, proverò a scrive dove saremo.

Distributori di carburante a Napoli

L’ultima volta che sono stato a Napoli in auto ho potuto assistere uno strano fenomeno relativo ai carburanti. Come capita a tutti, a volte si rimane a secco al di fuori degli orari di apertura. Per questo motivo ci sono i distributori self-service che, come dice la parola stessa, l’utente in medio dovrebbe essere in grado di far funzionare da solo. A Napoi e dintorni invece no. A fianco alla pompa c’è sempre un “benzinaio ufficioso” che ti impedisce di servirti da solo. Ovviamente questo servizio non richiesto è tutt’altro che gratuito e non è che uno si mette sempre a discutere, di notte, in qualche posto sperduto della periferia partenopea, di fronte ad un personaggio che, con fare a volte minaccioso, ti chiede solo qualche “spicciolo” per il servizio.

Come se non bastasse il fatto che a Napoli si trova la benzina più cara d’Italia, il prezzo del carburante, lievita ulteriormente, alla faccia delle accise, del governo e del barile.