Pubblicità contestuale sul blog di Gad Lerner

Print Friendly

Ieri sera, all’Infedele, puntata con isterico intervento in diretta di Silvio Berlusconi che ha litigato con Gad Lerner.  Questa mattina vado a leggere l’articolo relativo sul blog di Gad Lerner e vedo che ci sono degli annunci contestuali divertentissimi.

L'articolo sugli insulti di Berlusconi all'Infedele

Premessa. Come sapete, Google ha messo a punto un sistema di gestione degli annunci pubblicitari che propone annunci contestualizzati, basati sul contenuto della pagina che si sta guardando.

Se una pagina parla di automobili, gli annunci saranno di automobili. Se parla di viaggi, gli annunci riguarderanno offerte per le vacanze.

Ecco raccolti gli annunci di questa mattina sulla pagina dove si parla dell’intervento di Silvio Berlusconi da Gad Lerner.

Sei Ebreo?

 

 

 

 

Perché una domanda? Certo che Gad Lerner è ebreo. E non c’è bisogno di fare analisi genetiche. Lo dice lui!

Disfuzione Erettile

Grande esempio di pubblicità contestuale. L’annucio più visualizzato anche ricaricando la pagina è perfettamente in linea con le problematiche trattate in trasmissione.

Carfagna, miss e ministro

Il percorso politico di Mara Carfagna. Altro argomento della trasmissione: come hanno fatto certe donne a fare carriera?

Donne più sexy del 2010

No, questa volta la constestualizzazione non è pefetta. Sappiamo tutti che Berlusconi le preferisce più giovani.

Donna più sexy del 2010

Eppure il sistema di abbinamento degli annunci insiste con questo concetto. Il giudizio del software è inequivocabile: le donne più sexy sono quelle più mature. Forse questo intelligentissimo software sta dando consigli al premier?

Denti Perfetti

In effetti in trasmissione si è parlato molto di Nicole Minetti e Berlusconi, in chiusura, ha ricordato i suoi grandi meriti.

Agenzia Investigazioni per infedeltà coniugali

Un supporto per promuovere i valori cristiani della famiglia e della fedeltà.

Colpo di stato sventato

 

 

 

 

Beh, stiamo tranquilli allora. Ah, no… non si parla dell’Italia. Peccato.


Conclusione (autopromozionale)

Un articolo del genere è una prova incredibile di come funzioni bene la contestualizzazione automatica degli annunci rispetto al contenuto della pagina funziona. Beh, a questo punto, visto che il mio lavoro è prevede anche di aiutare le aziende a gestire la pubblicità contestuale, vi rimando al sito della mia azienda dove troverete una scheda sulla pubblicità tramite annunci contestualizzati pay per clic.

2 pensieri su “Pubblicità contestuale sul blog di Gad Lerner”

  1. Ho provato a rifare il tuo percorso. Questa volta la pubblicità selezionata è stata ben diversa:

    1- Perdere Peso Senza Dieta…

    2- Ho Avuto La Psoriasi…

    3- Voti Silvio Berlusconi?www.destra-dx.it/LibriScopri la Rivista di Centro-Destra…

    4- Chavez Ferma il Crack. Falsos Pagares Venezuela.com…

    Non ne hanno azzeccata una. La pubblicità più clamorosa è quella che reclamizza una pubblicazione per gli elettori di Berlusconi. Perfetta!
    Ah ah ah ah….

  2. Beh, quello su Chavez è ben contestualizzato (argomento “presidenti populisti”)…

    Comunque, c’è una cosa da osservare: ultimamente la pubblicità contestuale non si basa solo sul contenuto della pagina ma anche, ad esempio, sulla lingua usata dal visitatore. E’ probabile che un visitatore angolofono veda pubblicità in inglese, un francese in francese e cosi’ via.

    Ultimamente la pubblicità contestuale di google tiene conto anche dei siti sitati in precedenza. Per esempio, se vai su http://www.flordepacifico.com/ poi sarai “inseguito” da pubblicità sul Costa Rica.

    Insomma, l’analisi degli annunci che ti compaiono, potrebbe raccontare molto su di te.

    Ora, non voglio dire che tu possa essere un potenziale elettore di Silvio Berlusconi, ma prova a ragionare sugli altri annunci in relazione a te stesso e non al contenuto della pagina. Potresti avere qualche sorpresa.

    P.S. Se vuoi vedere più annunci, in basso a sx del blocco di annunci ci sono delle freccettine che ti permettono di scorrere un elenco molto più lungo.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>