Tag Archives: ugo cornia

Google, Bing e il Mollone di Roma

Da un po’ di tempo ho l’impressione che l’attività di Google sia condizionata da una premessa:  gli utenti sono dei deficienti (premessa che sfogliando un qualsiasi social network sembra empiricamente provata, ma lasciamo stare).

Cioè, quando si fa una ricerca, Google, invece limitarsi a cercare prendendo quello che ha scritto una persona, fa un ragionamento che presuppone l’incapacità di intendere e di volere di quell’utente. È come se Google dicesse, caro utente, hai cercato X, ma in realtà volevi cercare Y, te la faccio io la ricerca che tu avresti voluto fare se non fossi un idiota. E presenta dei risultati che c’entrano poco o nulla con quello che la persona stava cercando.

Questa mattina ho avuto la prova che Google fa proprio così.

virginia_raggi
Virginia Raggi. Ha proposto la funivia invece del mollone.

Qualche giorno fa, Virginia Raggi, la candidata per i 5 stelle a sindaco di Roma), in una conferenza stampa al Senato ha presentato il piano mobilità per Roma.  Tra le varie proposte anche l’idea di  una funivia che colleghi Casalotti a Boccea, due zone di Roma altamente congestionate. Continue reading Google, Bing e il Mollone di Roma

Le storie di mia zia (e altri parenti)

Le storie di Mia Zia

Questa mattina mi telefona un amico e mi dice:

– Ma sei tu quello nel nuovo libro di Ugo Cornia?
– Eh? Che cosa dici? Ugo ha pubblicato un altro libro? Non lo sapevo.

– Sì, sì. L’ho appena comprato. Ma dimmi, dai!, Sei tu o no?
– Ma non lo so… ma cosa dice?

– Sono tanti racconti e ce n’è uno che… No, non ti dico di cosa parla, ma secondo me sei tu. Sono sicuro che sei tu!

Così sono andato in libreria e l’ho comprato.

Ero io.


Per avere un’idea del libro, potete dare un’occhiata al video di presentazione

Notizie Varie

Da “Il manifesto di oggi”. Il ministro Lunardi, di fronte agli ottanta morti sulle strade in un solo fine settimana, dice di aver alzato i limiti di velocità per costringere gli automobilisti a stare più attenti. Meglio morti che distratti. (Jena)

Altre notizie divertenti (si fa per dire). Previti, imputato per corruzione in atti giudiziari, vuole l’elenco dei giudici iscritti a Magistratura Democratica. E al rifiuto, insiste. Mah, chissa’ cosa si prefigge. I giudici definiscono la richiesta “assurda e preoccupante”.

Su Repubblica c’era una pubblicità di “Editori Riuniti”. C’e’ un libro che sembra interessante. Si intitola “La favola dell’AUDITEL”, di Roberta Grisotti, costo 13 €. Tenere presente per VivaModena.

Questa sera cercherò di andare a Carpi con la Silvia. Nel cortile del castello Ugo Cornia che leggerà (credo proprio lui, comunque e’ lui che organizza) delle cose sui campi di concentramento. Durera’ un’oretta. Una lettura di Primo Levi, poi un’altra di un tizio che e’ stato in un Gulag per 20anni e forse una lettura anche di Cavazzoni che dovrebbe far ridere.

(dopo l’ascolto) In effetti la cosa e’ stata interessante. Ugo ha selezionato dei brani che, pure raccontando eventi drammatici, riuscivano anche a far sorridere. Mi ha fatto venir voglia di rileggere Primo Levi (magari coi bimbi) e anche di scoprire quel russo. Certo che le sue memorie di 20 anni di Gulag sono un malloppo di 1.400 pagine….